Stai cercando un tappeto di un preciso colore? Search by color


Stai cercando un tappeto di un preciso colore? Search by color

Blog

Gli eventi del Fuorisalone 2018: il fascino materico di Hotel Regeneration

27 aprile 2018

Hotel Regeneration si è rivelato uno degli eventi di maggiore successo nell’ambito del recente Fuorisalone milanese. L’installazione presso il prestigioso Lambrate Design District, ad opera di Simone Micheli Architect, è stata correttamente definita un “happening espositivo completamente sperimentale”.

Il focus del progetto si è orientato sul racconto del processo di riqualificazione delle strutture di hospitality contemporanee e, al contempo, su un insight in merito al loro futuro, espresso attraverso una commistione di intenti e una ricerca costante, in grado di favorire l’avanzamento tecnologico e la novità intesa nel suo senso più lato.

Iniziato con un giorno d’anticipo rispetto alla Milano Design Week e vero e proprio cuore pulsante di tavole rotonde, networking, meeting di settore e incontri, Hotel Regeneration è stato organizzato in collaborazione con Tourism Investiment, PKF HotelExperts, About Hotel e una serie di prestigiose catene alberghiere di rilevanza internazionale, a dimostrazione dell’importanza di un happening fortemente orientato al settore dell’hospitality. L’espressione di alto valore aggiunto del progetto, tanto a livello formale ed espressivo quanto contenutistico, lo ha trasformato nell’agorà più prestigiosa nell’ambito contract finora realizzata per la kermesse meneghina.

E un’agorà concreta e materica è stata organizzata proprio all’interno dell’evento, con l’obiettivo di dare vita a un luogo di dialogo attivo per tutti i player internazionali: indagare i risvolti pratici ed estetici di un settore in costante evoluzione è infatti essenziale per stabilirne le corrette progressioni imprenditoriali.

Da un punto di vista del design, ciò che ha reso Hotel Regeneration particolarmente degno di nota è la qualità delle installazioni, tutte rigorosamente realizzate a partire da prototipi. Gli ambienti sono stati proposti come vere e proprie bolle spaziali da vivere, assorbire ed esplorare, e i visitatori hanno avuto a disposizione non soltanto la massima eccellenza progettuale in termini installativi, ma anche di qualità dei prodotti collocati all’interno del setting. La contemporaneità visionaria del Lambrate Design District si è così aperta a un frammento di futuro possibile e declinato in modo sinergico in tredici aree dedicate.

Interessante la suddivisione principale dell’installazione. Due le aree a disposizione del pubblico: il Living Apartment e la Locker Room.

Il primo ha proposto una soluzione utopistica e originale pensata per favorire tanto la libertà di espressione quanto quella di movimento, mentre la seconda, di fatto esemplificativa di uno “spogliatoio”, era da intendersi come ruolo concreto all’interno del quale spogliarsi, virtualmente, di tutto il superfluo così da ristabilire una relazione olistica e sinergica con la propria intimità.

Besana Moquette è orgogliosa di aver preso parte a questo progetto in cui matericità e suggestioni emozionali hanno saputo compenetrarsi alla perfezione.