Stai cercando un tappeto di un preciso colore? Search by color


Stai cercando un tappeto di un preciso colore? Search by color

Blog

Passatoie in tessuto: dove utilizzarle?

17 aprile 2018

Per comprendere dove è opportuno utilizzare le passatoie in tessuto è importante prima di tutto capire esattamente che cosa sono.

Le passatoie in tessuto, conosciute anche con il nome di “guide”, sono una striscia di tappeto o di pavimentazione tessile che attraversa una superficie orizzontale. In genere, le passatoie in tessuto possono collegare una porta all’altra, oppure essere disposte lungo un corridoio oppure stese al centro di una scala. La loro funzione, ovviamente, è quella di fornire un’informazione sia visiva che funzionale in merito all’area di calpestio per le persone, riducendo l’accumulo di sporco sul pavimento.

Il secondo obiettivo dell’utilizzo delle passatoie in tessuto è quello di implementare la resa estetica degli ambienti: in pratica, rendono più gradevole, accogliente e calda la stanza in cui sono presenti.

Va poi menzionata una terza funzione, non così automatica ma senz’altro utilizzata in specifiche circostanze: le passatoie in tessuto possono indicare uno specifico percorso da seguire. Questo tipo di utilizzo avviene, generalmente, quando questi arredi tessili sono installati in ambienti di ritrovo, come musei, cinema, centri commerciali.

Le passatoie in tessuto possono essere realizzate in una pressoché infinita serie di stili, colori, dimensioni, tipologie, finiture, in modo da rispecchiare appieno le esigenze degli utilizzatori. In linea generale, questi prodotti possono essere suddivisi nelle due grandi macro-categorieclassico” e “moderno” ma, se dovessimo citare la passatoia in tessuto più conosciuta al mondo sarebbe senza dubbio il red carpet, ossia il tappeto rosso su cui le star sono solite sfilare nel corso dei loro eventi di prestigio.

Dove utilizzare dunque le passatoie in tessuto?

In base a quanto abbiamo finora assodato, è evidente che questi arredi tessili andranno collocati in luoghi che permettano l’assolvimento di una o più funzioni.

Se le passatoie sono destinate a un ambiente residenziale, potranno essere disposte in cucina, così da ridurre le macchie sul pavimento al di sotto di piani di lavoro, fornelli e lavelli.

In alternativa, è possibile collocarle all’ingresso dell’abitazione, oppure lungo un corridoio, o ancora su una scalinata. In quest’ultimo caso, serviranno anche ad aumentare il livello di sicurezza nel momento del calpestamento, soprattutto nel caso di gradini realizzati in materiali potenzialmente scivolosi, come ad esempio il marmo (o in generale pavimenti soggetti a inceratura).

Potrete poi scegliere di disporre una passatoia in tessuto in luoghi ad alto calpestio, oppure a grande frequenza di passaggio, come ad esempio lunghi corridoi in ambienti di rappresentanza. In generale, contribuiranno sempre ad offrire una marcata immagine di elegante pulizia e ordine.

Nel contract, alberghiero o retail, le passatoie in tessuto sono generalmente progettate e prodotte ad hoc per soddisfare requisiti specifici in termini di dimensioni, colore, ampiezza, forma e materiale. Tuttavia, nei cataloghi delle aziende produttrici di alto livello come Besana Moquette le tipologie di passatoie disponibili sono talmente tante e variegate da consentire a pressoché qualunque utilizzatore di individuare la soluzione più consona alle sue esigenze.